LA DISCRIMINAZIONE

LA DISCRIMINAZIONE

CONFLITTI

Gli atti di discriminazione possono generare o essere accompagnati spesso da conflitti, in particolare le molestie discriminatorie sono sempre portatrici di situazioni di conflittualità. Nel rapporto tra la popolazione autoctona e l’immigrazione  i conflitti nascono spesso per motivazioni non necessariamente discriminatorie, ma possono dare luogo a comportamenti discriminatori.  In questo caso capire le dinamiche delle relazioni tra le persone in conflitto è di importanza fondamentale per la mediazione e la ricomposizione dei conflitti stessi.

I conflitti per motivi qualunque nascono prima dei comportamenti discriminatori ( tra i condomini per rumori o per eccessivi odori emanati dalla cucina, in treno perché una persona provoca disturbi acustici parlando a voce troppo alta al telefonino, per la strada perché qualcuno sputa per terra o lascia gli escrementi del cane che porta in giro o che comunque è incurante delle regole civiche) e nell’escalation una delle parti usa toni o parole discriminatorie. Oppure succede che una persona verso cui sono stati usati toni e parole discriminatorie reagisca, innescando una dinamica conflittuale.

In entrambi i casi, la dimensione discriminatoria è presente, ma a seconda della dinamica sarà efficace il ricorso alla mediazione o ad altri strumenti.

La discriminazione non è sempre una realtà visibile immediatamente e avviene spesso attraverso meccanismi e sfumature molto complesse, in ambiti e da fonti diverse: da singoli individui o da gruppi, dalle leggi, dalle prassi, da regolamenti, circolari e ordinanze emanate dagli enti pubblici; di conseguenza  spesso si determina una notevole discrepanza tra l’incidenza reale degli episodi patiti e la percezione soggettiva di tale esperienza. Di fronte ad atti di discriminazione e violenza a volte determinanti sul decorso della vita delle persone la percezione critica dell’accaduto risulta fortemente sottodimensionata

Per questo motivo una misurazione reale delle discriminazioni effettive rimane problematica, perché  il riconoscimento e la coscienza delle discriminazioni subite non sono sempre scontati.

STEREOTIPI - PREGIUDIZI

Lo stereotipo può essere definito come “un insieme coerente e abbastanza rigido di credenze negative che un gruppo di individuai condivide rispetto ad un altro gruppo di individui”. La tendenza a pensare sfavorevolmente verso un gruppo sociale si base, infatti, sulla convinzione che quel gruppo possieda dei tratti considerati negativi. Gli stereotipi negativi costituiscono il nucleo cognitivo del pregiudizio.

Il pregiudizio  è un atteggiamento ingiustificato o non corretto, generalmente negativo basato su opinioni precostituite o su stati d’animo irrazionali dove non c’è la conoscenza reale dell’altro, nei confronti di specifici gruppi sociali e mantenute nonostante le evidenze ne dimostrino l’infondatezza. Questi assunti e/o opinioni rappresentano tipicamente generalizzazioni sbagliate o atteggiamenti rigidi inflessibili.  I pregiudizi possono determinare singoli specifici atti di discriminazione.

La differenza tra pregiudizio e discriminazione sta nel fatto che una persona può avere dei pregiudizi senza agirli attraverso degli atteggiamenti. Quindi, si può avere un pregiudizio verso un determinato gruppo senza fare una discriminazione nei loro confronti. Inoltre, il pregiudizio comprende le componenti affettive e comportamentali di un atteggiamento, mentre la discriminazione riguarda solo il comportamento.

Credits

art direction & design
LOJACONO & TEMPESTA

web development
WEBPLEASE

Contatti

Centro di coordinamento regionale
antidiscriminazioni

Assessorato al Welfare

Dipartimento Promozione della salute,
delle famiglie e delle pari opportunità
via Gentile 52 - 70126 Bari
tel. 080 540 4950

ufficio.garantedigenere@pec.rupar.puglia.it

Link utili

www.pariopportunita.regione.puglia.it
www.unar.it
www.consparitapuglia.it
www.palazzochigi.it
www.cittadinanzattiva.it
www.osservatoriocedu.eu
www.echr.coe.int
www.agedonazionale.org
www.amnesty.it
www.anmic.it
www.anmic.it
www.arcigay.it
www.arcilesbica.it
www.asgi.it
www.avvocatodistrada.it
www.cir-onlus.org
www.emergency.it
www.ens.it
www.fishonlus.it
www.olir.it
www.operanomadinazionale.it
www.parksdiversity.eu
www.retelenford.it
www.uiciechi.it